Safari nell’ Africa più vera e non solo nella savana, ma anche...

Safari nell’ Africa più vera e non solo nella savana, ma anche sui fiumi..

0

Il Botswana è un luogo magico. La sua natura incontaminata permette di fare un tuffo nel passato e di vestire i panni dei primi esploratori inglesi che descrivevano l’Africa nei loro diari con stupore e ammirazione. Un viaggio in Botswana permette di rivivere il fascino di esplorazioni sul fiume a bordo di canoe, completamente immersi nella natura e circondati dai profumi e rumori di questo ambiente perfettamente preservato

 fiume-chobe

Il Botswana è un gioiello africano poco conosciuto, una destinazione che vuole mantenere inalterata la propria flora e fauna, padrone indiscusse di questa terra selvaggia. Grandi distese che a seconda della stagione si presentano come aridi deserti di sabbia rossa oppure immense paludi con dedali di fiumi colmi di papiri e ninfee. Si è circondati da un tripudio di colori: l’oro delle erbe bruciate dal sole, il rosso della terra, il verde delle pozze d’acqua e l’azzurro delle ramificazioni del grande delta fluviale.

L’Africa Australe non è infatti solo safari, ma anche avventura sui fiumi Chobe e Okavango. La navigazione sul primo consente di attraversare l’omonimo Parco Nazionale, rinomato per essere il parco africano con la più elevata concentrazione di elefanti e di molte altre specie, e per tale motivo è considerato luogo ideale per gli amanti del fotosafari. L’Okavango, invece, è famoso per attraversare la savana ed esaurirsi nella sabbia del deserto del Kahalari, dando vita allo spettacolare delta,  dove  la vegetazione è rigogliosa e numerosissime specie hanno trovato il loto habitat ideale, in particolare volatili, un vero paradiso per gli amanti del birdwatching. Assoluta particolarità del delta è che ogni anno si presenta in maniera differente: infatti il suo disperdersi non nell’oceano, ma tra le sabbie del deserto, permette di creare un’intricata rete di rami fluviali di cui è impossibile creare una mappa permanente.

 

La scoperta del Botswana inizia dal Parco Nazionale Chobe, dove, guidati da esperti ranger locali, si potranno scovare, attraverso due differenti safari, le diverse specie floreali e faunistiche che vi abitano. Il fiume Chobe è percorribile per la maggior parte del suo corso: oltre ad offrire una navigazione su tipiche canoe, è possibile  – per coloro che lo desiderano – arricchire il viaggio, vivendo la magica esperienza di una crociera a bordo di due lussuose imbarcazioni: la Chobe Princess o la Zambesi Queen. Il viaggio prosegue, poi, alla volta del delta dell’Okavango, dove si avrà la possibilità di entrare in contatto con le diverse etnie che abitano le sponde del delta, oltre a innumerevoli specie animali immerse nella folta vegetazione. Il tour si conclude a Cape Town, con la visita della Riserva del Capo di Buona Speranza, l’Isola delle foche, la colonia di pinguini di Simonstown e i giardini botanici di Kirstenbosch. E per coloro che viaggiano da giugno a settembre è inclusa la visita ad Hermanus, città che si affaccia sulla Walker Bay, dove è possibile osservare il passaggio delle balene australi e altri cetacei.

Commenti