La pasticceria di Napoli: struffoli, roccocò, mustaccioli, pastiera

La pasticceria di Napoli: struffoli, roccocò, mustaccioli, pastiera

0

Natale, Napoli, pasticceria….tre nomi che insieme danno vita al nuovo punto vendita dello storico marchio Moccia 1936 nel cuore di Spaccanapoli

Domani 20 dicembre inaugura la nuova pasticceria Moccia 1936 a Spaccanapoli, nel cuore della città partenopea, in via Benedetto Croce, 57

Tutti i dolci della tradizione natalizia  napoletana: struffoli, roccocò, pastiera, cassata per inaugurare nel più dolce dei modi. Moccia apre a Spaccanapoli, nel cuore pulsante del centro antico, in via Benedetto Croce 57.

A pochi passi dal Convento di Santa Chiara, nel primo tratto del Decumano Inferiore, Moccia Spaccanapoli proporrà i prodotti che hanno reso celebre Moccia in Italia e nel mondo: dalla ormai leggendaria “pizzetta” ai dolci della tradizione napoletana. In vetrina nel nuovo locale trionfano ora i dolci delle feste di cui Moccia è una roccaforte indiscussa: struffoli, rococò, mustaccioli, sapienze e divino amore e poi la cassata partenopea e la celebre pastiera. Per ciascun dolce, i pasticcieri e i banconisti storici hanno aneddoti da raccontare sui tanti viaggiatori e napoletani illustri che negli anni hanno scelto le preparazioni di Moccia: da Libero Bovio a Benedetto Croce, da Nino Taranto a Pupetta Maggio. Le maestranze più anziane raccontano di come Benedetto Croce fosse ghiotto proprio dei dolci natalizi e di come la figlia amasse particolarmente gli struffoli. Anche Nino Taranto a Natale ordinava i dolci di Moccia da spedire ad amici e parenti. La famosa pastiera invece raggiungeva ogni anno il Vaticano: un dono di un cliente affezionato a Papa

L’apertura di Moccia Spaccanapoli segue quella di Moccia Capodichino presso l’Aeroporto Internazionale e rientra nel progetto di sviluppo del brand di ACento Spa, la holding che ha acquisito il marchio Moccia nel 2016.

Commenti