La nuova legge sul Femminicidio…

La nuova legge sul Femminicidio…

0

Cerchiamo di capire meglio cosa è successo al decreto legge sul femminicidio.Entro il 15 ottobre bisognava approvare al Senato, pena la decadenza, il decreto, convertendolo in legge e così è stato, sebbene non sia stato possibile apportare modifiche al testo

PEZZO 9

Gli articoli che lo compongono sono complessivamente undici, sebbene solo cinque siano relativi alla violenza sulle donne. Cerchiamo di analizzarli:

La relazione affettiva con la donna costituisce un’aggravante – I legame sentimentale con la propria vittima può aggravare la posizione dell’aggressore in caso di maltrattamento in famiglia e violenza fisica commessi a danno della donna anche a la presenza di minorenni e, ancor peggio, quando la donna si trova in stato di gravidanza.
Introduzione del braccialetto elettronico e obbligo di arresto in caso di flagranza – Qualora lo ritenga opportuno, il PM potrà richiedere in via pre-cautelare l’allontanamento o il divieto di avvicinamento dell’uomo dalle mura domestiche e monitorarlo attraverso il braccialetto elettronico; in caso di flagranza di reato di maltrattamento o stalking l’arresto all’istante potrà essere effettuato dalle forze dell’ordine.

“Piano antiviolenza” da 10 milioni di euro: il testo contempla attività finanziate di prevenzione e formazione nei confronti non solo delle donne e dei loro diritti, come ad esempio la facoltà di avere un difensore in sede processuale, ma anche verso la popolazione intera.
Querela irrevocabile ed ammonimento per lesioni – In caso di gravi e ripetute minacce la denuncia per stalking non potrà essere ritirata, diventando irrevocabile, Qualora poi il Questore riscontrerà sulla donna lesioni o percosse, potrà indirizzare il responsabile verso i centri di recupero presenti sul territorio, così come il Prefetto potrà sospendere la patente all’aggressore

Questo un primo passo verso la tutela di una categoria che sembra essere diventata oggetto di barbarie per la sola appartenenza al genere femminile. Un passo anche verso la conoscenza dei disagi degli uomini nei confronti delle donne, viste spesso troppo libere o troppo forti da contrastare, affinché possano essere educati al rispetto che le proprie donne o ex compagne meritano.

 

Commenti