La Torta Bon Bon: l’ultima novità che coniuga design e gastronomia

La Torta Bon Bon: l’ultima novità che coniuga design e gastronomia

0

Mario Di Costanzo è la terza generazione di una famiglia di pasticcieri nella Napoli più verace e popolare, con laboratorio e punto vendita in piazza Cavour, alle spalle del colorato mercato rionale dei Vergini e a pochi passi dal Museo Nazionale Archeologico, straordinario amalgama di antico e contemporaneo. È cresciuto tra lieviti e farine, babà e dolci della tradizione, ma da anni porta avanti una ricerca che si muove sullo stile e l’eleganza dell’alta pasticceria francese coniugando avant garde e spirito partenopeo. Estro creativo e padronanza della tradizione danno vita a dolci che sollecitano le papille gustative attraverso la vista senza tradire il palato. Sono vortici di colori e forme, dessert trompe-l’œil che invitano il consumatore a sorprendersi amplificando il piacere della degustazione. È un calligrafo della pasticceria, Mario Di Costanzo: nelle sue mani i dolci della tradizione si ridimensionano, le torte si trasformano in tele pittoriche d’impatto, la forchetta diventa uno strumento per studiarle all’interno e scoprirne le mille stratificazioni di gusto, colore e stupore.

Golosa, elegante, di design: si chiama Bon Bon ed è la novità dell’autunno 2017 della Pasticceria Di Costanzo, l’atelier-patisserie di Napoli, del pastry chef e maitre chocolatier Mario Di Costanzo. L’eleganza delle linee, la cura per il dettaglio e le farciture a base di materie prime d’eccellenza rendono la torta Bon Bon non un dolce tout-court ma un’opera d’arte di alta gastronomia. Le due basi divise e disposte in posizione asimmetrica, creano un gioco di forme e colori che conquista lo sguardo prima ancora del palato. La delicata glassa a specchio al cioccolato custodisce al suo interno due basi diverse: da un lato un cuore morbido e stratificato farcito con frutta, per chi predilige i sapori freschi; dall’altro una base crema per chi preferisce il gusto classico della crema o del cioccolato. L’utilizzo di materie prime nobili e una dose zuccherina molto bassa, spinta fino al limite massimo per non alterare le strutture chimiche delle creme costituiscono la vera novità di questa preparazione che conferma la ricerca raffinata di Mario Di Costanzo.

Nata da un’idea di Mario e Danilo Di Costanzo, la Bon Bon è disponibile in tre varianti pensate per soddisfare le richieste dei clienti più attenti ed esigenti: La Bon Bon Cioccolato, arachidi e caramello salato con aggiunta di fragola, vaniglia e menta fresca; La Bon Bon pistacchio di Bronte con albicocche del Vesuvio e arancino con aggiunta di cocco e limone della Costiera Amalfitana; La Bon Bon Vaniglia al profumo di bacche vaniglia di Tahiti, cioccolato al latte e caramello al sale di Maldon con aggiunta di yogurt greco ai sentori fruttati di limone e lampone. Sottili sfoglie di oro alimentare e cialde di cacao completano la composizione conferendo al dolce un tocco di delicata raffinatezza. Alla base del successo della pasticceria Di Costanzo, sita in piazza Cavour a Napoli a pochi passi dal centro storico e dal Museo Archeologico Nazionale, poche ma rigorose regole: tutte le creazioni, dalle torte ai mignon, si ispirano alle antiche ricette tipiche della pasticceria napoletana rivisitate in chiave moderna attraverso l’estro e la creatività di Mario Di Costanzo. Dal laboratorio sono banditi grassi idrogenati, coloranti e additivi e ogni impasto viene realizzato con burro d’affioramento, latte e panna fresca e prodotti selezionati tra i migliori sul mercato per garantire al cliente massima qualità e genuinità.

 

Commenti