Archivio mensileaprile 2016

0

Dopo il corso, l’operatore sarà in grado di gestire l’Alzheimer a livello domiciliare o presso strutture residenziali e semi-residenziali…

Sono aperte le iscrizioni al corso regionale Caregiver Alzheimer fortemente voluto dall’Associazione Nazionale Malati Alzheimer Onlus, sezione campana-presieduta dalla dottoressa Caterina Musella.

Careviger alzheimer, organizzato dall’Aima, è il primo corso in Italia per la formazione di un operatore dedicato nella gestione della malattia d’Alzheimer e delle sue problematiche, con rilascio di una qualifica regionale riconosciuta su tutto il territorio nazionale.

Il Careviger Alzheimer è in grado di gestire, in maniera specifica, le varie problematiche correlate alla malattia d’Alzheimer, a livello domiciliare o presso strutture residenziali e semiresidenziali

Il Careviger Alzheimer è un operatore che possiede una preparazione multidisciplinare tra il sapere scientifico e quello umanistico. È in grado di gestire, in maniera specifica, le varie problematiche correlate alla malattia d’ Alzheimer, a livello domiciliare o presso strutture residenziali e/o semiresidenziali ed è preparato per prendersi cura del paziente affetto da Alzheimer, instaurando con lui una comunicazione empatica, una relazione basata sull’approccio biopsicosociale, che è alla base del modello “Aima…amiamoci”.

Sono 60.000 gli ammalati di Alzheimer nella sola regione Campania e i loro familiari e parenti sono spesso costretti a ricoveri inadeguati, mentre l’aiuto di una figura professionalmente preparata ad assistere i malati e sostenere le famiglie è una delle richieste che più spesso vengono inoltrate al centro di ascolto gestito dalla Onlus Aima.

Info e contatti:

0817400245

info@aimanapoli.it

0

Zelig, la celebre palestra per un’intera generazione di comici si racconta in otto serate milanesi, con altrettanti artisti che calcheranno il palcoscenico per omaggiare il laboratorio attoriale italiano per eccellenza…

Trent’anni di risate racchiusi in otto serate speciali per festeggiare il “grande compleanno” dello Zelig Cabaret, lo storico locale milanese da cui prende il nome il popolarissimo e amato spettacolo comico e satirico.

Era il 12 maggio 1986 quando si sono accesi per la prima volta i riflettori del locale, una vera palestra per un’intera generazione di comici e Giancarlo Bozzo, il direttore artistico, ricorda che «quella sera dalle 20 alle due di notte arrivarono a Zelig Cabaret circa 5000 persone. Il bello è che il locale ne conteneva 100…».

Un successo scritto sin dall’inizio, dunque, e che è cresciuto nel tempo anche grazie ai grandissimi artisti (già famosi allora o che lo sono diventati dopo questa esperienza) che si sono avvicendati sul palco dello Zelig: Paolo Rossi, Claudio Bisio, Angela Finocchiaro, Silvio Orlando, Aldo Giovanni e Giacomo, Gioele Dix, e tanti altri.

Dal 30 aprile al 31 maggio, otto dei nomi più amati dello Zelig tornano a calcare il palco per raccontarsi, tra il serio e il semiserio, con aneddoti, ricordi e i loro immancabili numeri.

Ecco le date di tutti gli appuntamenti:

30 aprile – Leonardo Manera

3 maggio – Antonio Ornano

5 maggio – Maurizio Lastrico

9 maggio – Mr. Forest

12 maggio – Marta e Gianluca

13 maggio – I Boiler e Alessandro Betti

24 maggio – Nuzzo e Di Biase

31 maggio – Giuseppe Giacobazzi

Per info: Zelig Cabaret – viale Monza n. 140, Milano

http://www.areazelig.it/zelig_cabaret

0

Nuovi posti di lavoro per ausiliari del traffico in provincia di Venezia, durante la stagione estiva 2016. Il Comune di San Michele al Tagliamento ha aperto un concorso pubblico, per esami, per l’assunzione a tempo determinato di cinque collaboratori professionali – ausiliari del traffico (categoria B3 – posizione economica B3), settore polizia locale, per la gestione delle aree di sosta e delle strutture mobili nelle zone Ztl di Bibione

multesosta5web

Vediamo meglio il profilo ricercato e come candidarsi al concorso per ausiliari del traffico a Venezia. Le nuove risorse, nel ruolo di ausiliari del traffico, svolgeranno le seguenti attività: accertamento delle violazioni relative alla sosta e alla fermata dei veicoli nelle aree adibite a parcheggio; svolgimento di attività manuali che possono comportare l’uso di strumenti tecnici di lavoro, anche complessi, e la guida di veicoli di servizio; posizionamento e rimozione della segnaletica verticale mobile della zona Ztl.

Per ricoprire il ruolo, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

aver compiuto 18 anni d’età;

idoneità fisica all’impiego;

pieno godimento dei diritti civili e politici;

possesso del diploma di qualifica professionale di durata triennale o diploma di maturità;

posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva;

possesso della patente di categoria B o superiore in corso di validità;

non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;

non aver subito condanne a pena detentiva per delitto non colposo.

La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice, seguendo il modello allegato al bando, deve essere presentata entro il 6 maggio 2016, attraverso una delle seguenti modalità: a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune, per raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite pec all’indirizzo comune.sanmichelealtagliamento.ve@pecveneto.it. I candidati ammessi a selezione sosterranno una prova scritta (il 16 maggio, ore 8.30) ed una orale (il 20 maggio, ore 8.30). Per maggiori informazioni, consultare il bando di concorso ausiliari traffico Venezia, estate 2016. Clicca QUI.

0

«In occasione del mio recente viaggio in Giappone – dichiara Antonio Pace, presidente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana – ho potuto constatare con i miei occhi i numerosi danni provocati dal recente terremoto che ha colpito l’isola di Kyūshū. Oltre ai tanti morti, ci sono tantissime famiglie di sfollati che hanno grandi difficoltà a reperire generi alimentari». I piazzaioli napoletani brillano per solidarietà

Raccolta Fondi

Per garantire un gesto di alto valore umano, l’Associazione Verace Pizza Napoletana e tutti i suoi affiliati giapponesi hanno deciso di autotassarsi, per dar vita a un’iniziativa umanitaria che possa aiutare tutte le famiglie in difficoltà. Nei prossimi giorni i pizzaioli giapponesi allestiranno postazioni mobili e metteranno a

La solidarietà, infatti, ha sempre contraddistinto l’Associazione dei pizzaioli napoletani, che in tutto il mondo promuove e diffonde i valori e la cultura della vera pizza napoletana

disposizione le loro pizzerie in zona, per offrire gratuitamente agli sfollati delle vere pizze napoletane, in modo da poter sopperire alla grande carenza di generi alimentari.

In soli due giorni, grazie anche ai punti di raccolta fondi costruiti sul posto da tutte le pizzerie dell’Associazione Verace Pizza Napoletana del Giappone, sono stati raccolti oltre 1.000.000 di yen. Un gesto concreto inoltre, sta arrivando da numerose aziende partner dell’Associazione, che hanno accolto immediatamente l’appello ad inviare prodotti o a sostenere economicamente questa iniziativa umanitaria.

La solidarietà, infatti, ha sempre contraddistinto l’Associazione dei pizzaioli napoletani, che in tutto il mondo promuove e diffonde i valori e la cultura della vera pizza napoletana.

Per info: Associazione Verace Pizza Napoletana

Tel. 081.4201205

 

 

0

Cos’è la mindfulness, questa pratica particolare, e perché è la nuova alleata contro panico e ansia. Consigli per imparare a vivere in armonia con noi stessi accettando il presente…

 Come combattere ansia e stress con la Mindfulness(Mindfulness)

Mindfulness significa consapevolezza e racchiude già nel nome l’essenza di questa nuova pratica, ormai ampiamente sdoganata in campo scientifico come valido supporto alla terapia cognitivo-comportamentale nel trattare i disturbi legati all’ansia, allo stress e al disagio del vivere quotidiano.

Mindfulness è essenzialmente una tecnica per allenare l’attenzione, momento per momento, concentrandosi solo ed esclusivamente nell’hic et nunc, intenzionalmente e in modo non giudicante, per risolvere o prevenire la sofferenza interiore, alleviare le ferite del vivere e raggiungere un’accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza, delle proprie sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, parole, azioni e relazioni

Come combattere lo stress con la mindfulness?

Il concetto di mindfulness ha le radici negli insegnamenti del buddismo, dello zen e deriva dalle millenarie pratiche di meditazione yoga, fondendosi con le più moderne scienze psicologiche occidentali.

Mindfulness è essenzialmente una tecnica per allenare l’attenzione, momento per momento, concentrandosi solo ed esclusivamente nell’hic et nunc, intenzionalmente e in modo non giudicante, per risolvere o prevenire la sofferenza interiore, alleviare le ferite del vivere e raggiungere un’accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza, delle proprie sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, parole, azioni e relazioni.

Migliorare questa modalità di prestare attenzione aiuta a cogliere con maggiore prontezza il sorgere di pensieri negativi che contribuiscono al malessere emotivo e conducono a volte ad uno stato depressivo.

La padronanza dei propri contenuti mentali e dei propri stili di pensiero, l’allenamento contro i pensieri negativi di autocritica e autobiasimo che contribuiscono al sentirsi ansiosi, a disagio o depressi, il costante monitoraggio sui pensieri intrusivi o improduttivi, il ruminio depressivo o la disattenzione sono il fulcro di questa disciplina, che permette una esplorazione aperta e non giudicante di noi stessi – non come nemici – ma come alleati.

Allenarsi in maniera costante alla consapevolezza ha come scopo il padroneggiare questi meccanismi mentali che deteriorano l’umore e riscoprire noi stessi in modo intuitivo, mettendo appunto in discussione convinzioni erronee ed irrazionali che generano sofferenza e confusione.

La mindfulness promuove esperienze di accoglimento del presente, di comprensione più ampia, profonda e delicata delle difficoltà, di tolleranza delle emozioni e delle percezioni negative con l’atteggiamento tipico del buddismo, di accettazione serena delle esperienze da includere ed attraversare nel proprio percorso esistenziale.

Emotività stabile, propensione alla focalizzazione dell’attenzione sul momento attuale, costanza dell’umore, distacco e serenità sono questi gli obiettivi della mindfulness.

Lo sviluppo della facoltà di mindfulness è affidato a momenti ‘formali’ guidati con il docente (il protocollo MBSR prevede cicli di otto settimane in cui si praticano otto differenti esercizi di meditazione della durata che va dai tre ai trenta minuti) e a momenti ‘informali’, che consistono nel promuovere un atteggiamento mentale costante improntato alla continuità della consapevolezza nella vita quotidiana.

Dopo aver letteralmente spopolato negli Stati Uniti, la mindfulness si sta diffondendo anche in Italia contro stress, ansia e depressione ed è un valido sostegno alla terapia cognitiva per numerose patologie, dal disturbo borderline, gli attacchi di panico, dai disturbi con componenti psicosomatiche, agli ossessivo-compulsivi, agli alimentari e dell’umore e recentemente se ne studiano gli effetti anche nel mondo dell’infanzia e nel campo dell’apprendimento.

Nelle occasioni più disparate, nei momenti più pesanti della nostra routine, nei picchi di maggiore sofferenza, nervosismo o paura dove la mente si allontana dall’esperienza precisa che stiamo vivendo e divaga,  la mindfulness può intervenire a recuperarla e focalizzarla su quel preciso momento, rinforzandola, sospendendo il giudizio e contribuendo ad un training mentale prima che poi fisico ma soprattutto dell’anima, in grado di aiutarci se non salvarci.

Il processo mentale che ha le sue origini nella meditazione di stampo buddista (da cui la mindfulness ha eliminato ovviamente la componente religiosa) si propone di entrare a far parte delle azioni del nostro quotidiano, conducendoci ad un nuovo e migliore stile di vita, combattendo gli automatismi, aumentando la lucidità e la serenità, esercitandoci sul respiro e la meditazione e soprattutto allenandoci ad un caposaldo fondamentale: la flessibilità mentale e il non ridurci ad i nostri pensieri. 

Dopo aver letteralmente spopolato negli Stati Uniti, la mindfulness si sta diffondendo anche in Italia contro stress, ansia e depressione ed è un valido sostegno alla terapia cognitiva per numerose patologie, dal disturbo borderline, gli attacchi di panico, dai disturbi con componenti psicosomatiche, agli ossessivo-compulsivi, agli alimentari e dell’umore e recentemente se ne studiano gli effetti anche nel mondo dell’infanzia e nel campo dell’apprendimento

Praticando assiduamente la mindfulness impariamo a reagire meglio alle situazioni, a fronteggiare le difficoltà, dare delle risposte piuttosto che delle reazioni impulsive, concentrarci, lasciare spazio al nostro vero io.

Alle strutture che offrono corsi di mindfulness si rivolgono infatti sempre più spesso persone che vogliono provare questa disciplina per aumentare le proprie capacità di concentrazione in vista di traguardi importanti, dallo sport al mondo dell’imprenditoria e dell’alta finanza, con un giro miliardario solo negli Usa.

L’importante per non cadere in trappole di mode temporanee e business a caccia di denaro è ricordare di tenere sempre ben presente che la mindfulness non sostituisce, ma affianca, la psicoterapia e gli strumenti convenzionali della psichiatria, non è un gioco, richiede tempo ed impegno; per questo è essenziale rivolgersi solo ed esclusivamente a centri specializzati qualificati, in possesso delle certificazioni necessarie e con corsi non improvvisati.

Guarire le ferite e le sofferenze che ci portiamo dentro ogni giorno, ferite e sofferenze che banalmente oggi chiamiamo stress e che non sono legate necessariamente soltanto a malattie, ma all’ambiente di lavoro, alle pressioni familiari e sociali, alla crisi economica attuale alla nostra emotività, non è nulla di esoterico o taumaturgico.

È un percorso lungo ma fondamentale di meditazione e consapevolezza.

Perché tutto nasce dalla consapevolezza, la mindfulness per l’appunto.

0

L’arte fotografica di Karl Lagerfeld in mostra al Palazzo Pitti di Firenze, in occasione del Pitti Immagine Uomo 90. Un’esposizione ricca di scatti inediti…

karl-lagerfeld-in-mostra

Il 15 giugno 2016, il Palazzo Pitti di Firenze aprirà le sue porte a uno dei personaggi più forti e influenti della moda, direttore creativo di Chanel e personaggio poliedrico del fashion system.

Da sempre con la passione per la fotografia, autore di shooting pubblicati su magazine di spessore e fotografie ispirate alla mitologia classica, “Il Kaiser della Moda” Karl Lagerfeld in mostra con le sue opere : un percorso che delineerà la sua carriera fotografica, con la presenza di alcuni scatti inediti.

karl-lagerfeld-in-mostra

Il percorso dell’esposizione, partirà dallo Scalone del Moro e si snoderà attraverso le Sale della Galleria Palatina, fino alla Sala Bianca e alle due Sale degli Appartamenti degli Arazzi, dove si potrà ammirare il “dialogo” delle opere con le diverse caratteristiche degli spazi espositivi.

Karl Lagerfeld_Visions of Fashion è curata da Eric Pfrunder e Gerhard Steidl ed è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra la Fondazione Pitti Immagine Discovery e le Gallerie degli Uffizi, con il sostegno del Centro di Firenze per la Moda Italiana e Pitti Immagine.

Per maggiori informazioni: QUI la pagina ufficiale Pitti Uomo 90

0

Vaniday, piattaforma online in cui scoprire i saloni di bellezza e i centri benessere più vicini. Parrucchieri, massaggi, unghie, estetica, epilazione e tanto altro…

vaniday

La mission del portale web e dell’app Vaniday è quella di essere il primo punto di riferimento in Italia per la prenotazione di tutti i trattamenti di bellezza e benessere, dovunque ci si trovi e in qualsiasi momento. Lasciarsi coccolare dai massaggi o rimodernare il proprio stile, in modo veloce ed immediato, semplicemente prenotando dal proprio computer o smartphone, con la possibilità di scegliere tra diverse alternative.

Le 3 parole chiave di Vaniday? Scopri i migliori saloni di bellezza intorno a te. Prenota il trattamento ideale per te quando e dove vuoi. Goditi la tua esperienza di bellezza direttamente in salone

Con un semplice click, il cliente ha la possibilità di trovare i saloni di bellezza più vicini, scoprire gli ultimi trattamenti e le tendenze in fatto di beauty, verificare prezzi e disponibilità di ciascun centro e prenotare comodamente dal sito.

Dopo la prenotazione, al cliente verrà inviata immediatamente la conferma via mail, con il supporto di un servizio clienti, sempre a disposizione, per qualunque richiesta o necessità.

Sul sito web i saloni e i centri hanno la possibilità di promuovere il proprio lavoro e la propria dedizione ad esso, facendosi conoscere da nuovi potenziali clienti e fidelizzando quelli già acquisiti. Tutto ciò, attraverso una visibilità sempre maggiore, grazie alla possibilità di inserire immagini che riflettono lo stile del centro e diano una piccola anticipazione al cliente.

Le 3 parole chiave di Vaniday? Scopri i migliori saloni di bellezza intorno a te. Prenota il trattamento ideale per te quando e dove vuoi. Goditi la tua esperienza di bellezza direttamente in salone.

La piattaforma Vaniday è disponibile online, o mediante App per Android e iOs, QUI

0

Fiori, palme e uccelli esotici, la tendenza stampe per la primavera-estate 2016. Gli abiti e gli accessori si colorano di tonalità accese e di pattern botanici

di Ida Ruggiero

“Jungle fever” il trend moda protagonista della stagione calda. Sfondi di palmeti e boscaglie, uccelli dalle piume multicolore e ancora giraffe, tigri, leoni e fenicotteri “impressi” su long dress e borsette. Senza alcun dubbio la tendenza stampe per l’estate è ricca di ispirazioni di viaggio: i colori vivi, gli animali selvaggi e i tramonti marini, accendono, nella mente, la voglia di scappare subito su un’isola tropicale e restare lì fino al prossimo dicembre.

Le sneakers, le calzature running e i sandali da mare si trasformano in tele d’autore, ipercolorate, allegre e con petali arcobaleno, i modelli firmati Colors of California

Il Re della giungla su minidress e pantaloni attillati per la collezione s/s 2016 di Roberto Cavalli: teste di leone in bianco e nero, si alternano a grafiche animalier sui toni del giallo e del nero.

Stampe con tucani e conchiglie decorative, impreziosiscono gli accessori di Dsquared2. I dettagli e i tessuti sporty sono mixati con originalità a paillettes con disegni floreali e a rifiniture glamour.

Le sneakers, le calzature running e i sandali da mare si trasformano in tele d’autore, ipercolorate, allegre e con petali arcobaleno i modelli firmati Colors of California.

Moda mare: non potevano mancare di certo i costumi dal sapore esotico, Yamamay, propone bikini “Deep Sea” e “Tropical Fluo”.

Allora, siete pronte per indossare la natura e viaggiare con la fantasia verso mondi inesplorati?

0

Sephora, creata nel 1969, ha saputo differenziarsi dai concorrenti grazie al suo modo unico di trasformare un momento di shopping in un momento di piacere. L’azienda ha saputo creare l’entertaining shopping experience. Oggi Sephora offre lavoro in Italia

124__sephora

Sephora è presente in Italia da oltre 10 anni, con più di 129 Beauty Stores presenti su tutto il territorio nazionale. Nelle ultime settimane Sephora offre lavoro in Italia, in particolare nella città di Milano.

Descrizione del posto:

La posizione comporta nel rispetto delle direttive del Gruppo:

– il raggiungimento della performance economica del suo reparto, il coordinamento delle attività commerciali e organizzative, il conseguimento degli obiettivi e lo sviluppo della cifra d’affari;

– il mantenimento del livello di stock e del corretto riassortimento di prodotto e del merchandising del suo reparto;

– l’accoglienza, la consulenza e la soddisfazione della clientela;

– l’applicazione delle procedure aziendali (regolamenti e procedure di sicurezza) e le politiche commerciali (prezzi, promozioni, comunicazione) stabilite dai servizi centrali;

– il coordinamento, la formazione, la valutazione e la motivazione della sua equipe.

Profilo

Il/la candidato/a ideale è in possesso di un Diploma di Scuola Superiore e/o Universitario, ha maturato un’esperienza lavorativa di 2-5 anni in punti vendita preferibilmente specializzati nel settore cosmesi profumeria. Completano il profilo dinamismo, flessibilità, buone capacità organizzative e relazionali.

Per info: Clicca QUI

0

Il Parco Fluviale di Riolo Terme, con Riolo VegFest, rinnova l’appuntamento con il festival dedicato alle nuove tendenze alimentari e al benessere. Attesa per il dottor Nader Butto, con un completo evento tematico, incentrato sul contagioso entusiasmo divulgativo del benessere a 360°, ad ingresso gratuito, griffato Associazione alimentazione e energia e Naturalexpo (Romagna Fiere)

Fruit,_Vegetables_and_Grain_NCI_Visuals_Online

Riolo VegFest, in provincia di Ravenna, incarna la consapevolezza del volersi bene, pensando al cibo come nostro potente alleato. Non soltanto l’approfondimento delle nuove tendenze alimentari, ma un’autentica armonia filosofica che abbraccia le molteplici sfumature della materia. Variegata programmazione di workshop, conferenze, show cooking e laboratori, con un’area dedicata agli eventi in tensostruttura.

Riolo VegFest è anche una moderna forma di intrattenimento per coinvolgere i più giovani: aperitivi, dj set,

Serata Very Emotional Groove (venerdì 20 maggio dalle ore 21), con DJ Izzy e special guest Urban Academy, tra le migliori scuole di arte in movimento. Sabato 21 maggio (ore 21.30) le splendide coreografie circensi-teatrali degli Artisti Rupestri allieteranno i presenti. Confermato il sodalizio con le eccellenze didattiche del territorio, rappresentate dalla cooperazione tra l’Istituto Alberghiero Statale “P. Artusi” di Riolo e Forlimpopoli

freestyle, area bimbi e trenino Veg panoramico, perché il benessere passa anche dall’energia del sano divertimento. Ampia area expo, con oltre 50 espositori appartenenti al mondo dell’alimentazione consapevole, del benessere e dell’equilibrio tra mente e corpo.

Numerosi appuntamenti nel cartellone della tre giorni riolese, con la presenza di ospiti nazionali e internazionali di assoluta rilevanza, un nome su tutti: il dottor Nader Butto. La conferenza “Alimentazione personalizzata: quando il cibo diventa alimento e l’alimento nutrimento” del noto medico cardiologo israeliano (domenica 22 maggio, ore 10.30) sarà uno dei momenti più attesi nel Parco Fluviale.

Il fondatore di Vegan Italia e saggista, Stefano Momentè, il maestro Luca Vignali, il tecnologo alimentare, Luca La Fauci, il Counselor Trainer, Abele Contu, la dietista, Mirna Visentini, e la dottoressa Mirella Pizzi, il pedagogista olistico, Valerio Sgalambro, il Nutritional & Life Coach, Riccardo Bonora, l’autrice, Margharet Evangelisti, la performer, Catia Akhila Gianessi, Stefano Ballardini e lo sciamano del suono, Mauro Giulianini Thamaak, sono parte integrante di una agenda di appuntamenti che si apre con l’atteso workshop “Amore Digitale”, con la dottoressa, Ilaria Cavina, e il dottor, Matteo Valtancoli.

Serata Very Emotional Groove (venerdì 20 maggio dalle ore 21), con DJ Izzy e special guest Urban Academy, tra le migliori scuole di arte in movimento. Sabato 21 maggio (ore 21.30) le splendide coreografie circensi-teatrali degli Artisti Rupestri allieteranno i presenti. Confermato il sodalizio con le eccellenze didattiche del territorio, rappresentate dalla cooperazione tra l’Istituto Alberghiero Statale “P. Artusi” di Riolo e Forlimpopoli.

All’interno della location festivaliera attivo il Vegstand gastronomico, che concentrerà le migliori proposte di ristorazione consapevole del comprensorio in uno straordinario menù di puro nutrimento. Area olistica e benessere, con sessioni guidate da esperti del settore e trattamenti personalizzati.

La crescente rilevanza del Riolo VegFest è testimoniata dal patrocinio della Uni-Pro (Unione Italiana Professionisti Olistici), per la consultazione della dettagliata programmazione è online il portale web www.riolovegfest.it e l’official Facebook page Associazione alimentazione ed energia.

Per qualsiasi informazione scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@riolovegfest.it o telefonare al Tel. 339.1800810 (sig. Luigi).