Archivio mensilemarzo 2016

0

Napoli Underground è una rassegna organizzata da Andrea Bonetti e Reika Hich pensata per valorizzare il panorama underground cittadino

Napoli Underground è l’ennesima dimostrazione che il capoluogo campano è più vivo che mai. Lo straordinario fermento artistico e culturale da più parti riconosciuto, trova l’ennesima conferma in questa rassegna musicale, che ha come obiettivo quello di aprire le porte dei teatri ai giovani musicisti napoletani, valorizzandone il talento. La kermesse, ideata da Andrea Bonetti, che ne è anche il direttore artistico, e da Reika Hinch, speaker, organizzatrice e presentatrice, è cucita su misura per le esigenze delle band emergenti, non escludendo però le realtà consolidate. Un’iniziativa che, tappa dopo tappa, a partire dal novembre scorso, sta registrando un consenso di pubblico forse inaspettato alla vigilia.

Fino a maggio sarà quindi possibile, nella stupenda location del teatro “Il Primo” in viale del Capricorno, diretto da Arnolfo Petri e Rosario Ferro, godersi le performance, della durata di un’ora l’una, del meglio che il panorama musicale underground napoletano possa esprimere in un percorso sinergico tra pubblico e artista, basato sul rispetto e la condivisione delle idee.

Oggi, 31 marzo, Maurizio Capone e Nelson apriranno la serata con la loro “Mozzarella Nigga”, poi sarà il turno delle Isole Minori Settime e di Joseph Foll.

Il primo aprile sul palco del teatro “Il Primo” si alterneranno tre progetti emergenti: le PMS (Caterina Bianco e Martina Mollo) e Gabriel Dario. A chiudere la serata ci penserà Deborah Carputo.

Simone Spirito, special guest Mariano Bellopede e Carmine Marigliano, si esibirà invece il 2 aprile in una delle tappe più attese in città.

Le performance avranno inizio alle ore 21.15.

Per info, prenotazioni ed aggiornamenti basta visitare la pagina Facebook di Napoli Underground (clicca QUI).

Le prenotazioni possono essere effettuate anche direttamente al teatro “Il Primo”.

0

In India la curcuma è conosciuta da oltre 5mila anni come medicina, spezia e colorante. Appartiene alla famiglia delle Zingiberacee, piante erbacee, ed è caratterizzata da foglie lunghe di forma ovale, mentre i fiori si raccolgono in spighe

curcuma

La spezia che si ricava dalla curcuma contiene centinaia di componenti, ma quello su cui si concentrano gli studiosi è la “curcumina”.

Sulla base di studi recenti risulta che la curcumina è efficace nel contrastare l’insorgere di almeno 8 tumori: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e prostata. 

Si può aggiungere a fine cottura dei cibi oppure nelle insalate, meglio se unita a pepe nero, che ne facilita l’assorbimento oppure abbinata a qualche grasso come l’olio extravergine d’oliva

La curcumina, inoltre, ha interessanti proprietà antiossidanti, in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo e rallentando l’invecchiamento cellulare.

A scopo salutistico, quindi, si può inserire la curcuma nella nostra alimentazione quotidiana. La dose consigliata è di 2 cucchiaini da caffè al giorno.

Si può aggiungere a fine cottura dei cibi oppure nelle insalate, meglio se unita a pepe nero, che ne facilita l’assorbimento oppure abbinata a qualche grasso come l’olio extravergine d’oliva.

Un’idea è anche quella di fare l’olio di curcuma.

Ecco come prepararlo:

½ l di olio extravergine d’oliva e 3 cucchiaini di curcuma.

Mettete entrambi in un barattolo e lasciate il composto lontano dalla luce del sole per 7 giorni, avendo cura di girarlo ogni mattina.

L’ottavo giorno travasatelo in una bottiglia, avrete il vostro olio di curcuma con cui poter condire qualsiasi vostra pietanza.

«Che il cibo sia la vostra unica medicina» (Ippocrate).

0

Ebbene sì, l’ultima tendenza moda è proprio il Pajamas Look, completi da notte indossati per le strade della città, abbinati con tacchi alti e borse clutch. Dalla sera al giorno, dallo streetstyle alle passerelle, ispirazioni variegate…

di Ida Ruggiero

Ormai è chiarissimo, bisogna sfoderare i pigiami in seta e le vestagliette chic, mettere su un paio di décolleté e uscire di casa con nonchalanche, quasi come se si indossassero un paio di jeans. Eppure cosa c’è di più comodo del pigiama? Il Pajamas Look è la nuova moda dell’estate 2016, che impazza sulle passerelle e tra le fashion influencer più seguite. Scopriamo in dettaglio le interpretazioni dei designer.

Marella propone camicie, pantaloni palazzo a righe bianche e blu e versatili chemisier. Mango nella nuova collezione introduce minidress con particolari in pizzo, giacche con bordi a contrasto e trench satinati “effetto vestaglia”

Dalla griffe Givenchy che per la primavera-estate 2016 presenta raffinate e lunghe tuniche in seta abbinate ad abiti in pizzo semitrasparenti, fino a Dolce e Gabbana che punta sui pajamas tailleur con fantasia maxi floreale.

Ma anche i marchi low-cost, vista la forte tendenza, hanno realizzato per la stagione in arrivo, collezioni ispirate alla moda notte. Zara propone freschi completi rigati, abiti con dettagli in merletto “simil-camicia da notte” e morbide giacche con cintura. I toni delicati sono contrastati da profili neri e da ricami: vestibilità morbide e leggere, a prova di comodità.

Il brand italiano Marella propone camicie, pantaloni palazzo a righe bianche e blu e versatili chemisier. Mango nella nuova collezione introduce minidress con particolari in pizzo, giacche con bordi a contrasto e trench satinati “effetto vestaglia”.

Insomma, se siete “munite” di pigiami eleganti e di altrettante camicie da notte, questa estate è arrivato il momento di sfoggiarle senza timore, soprattutto per uscire di casa.

 

0

L’azienda Amarelli, in partnership con Talent Garden Cosenza, lancia “Dress the Black” il contest di design dedicato alla realizzazione di una special edition della tradizionale scatoletta in metallo, che contiene la liquirizia calabrese

RADICI_100Gr_©_Gabriele_Tolisano_Photography_Amarelli_Still_Life

“Dress the Black” nasce dal desiderio dell’azienda Amarelli di aprirsi su più fronti e livelli al mondo dell’innovazione, confrontandosi con tutto ciò che oggi rappresenta l’avanguardia del food design e integrando la propria vocazione imprenditoriale con i talenti, i creativi, giovani e non, che grazie ai contest possono contribuire, con le proprie idee, ad innovare le diverse espressioni del brand Amarelli.

Una sezione del contest è anche dedicata al packaging che contiene le preziose 4 scatolette che saranno rivisitate in questa occasione. Partner di questa ulteriore e importante opportunità è l’azienda Rubbettino Print, che fa parte del gruppo editoriale Rubbettino

Il contest si rivolge a tutti i designer, grafici, agenzie, creativi, artisti che lavorano o si vogliono sperimentare nel packaging design per il food. Il contest, on line dallo scorso 23 febbraio 2016, è ancora valido e fino all’11 aprile si potranno inviare le proposte creative.

In palio mille euro e la possibilità di esporre la nuova grafica delle scatolette Amarelli negli store in Italia e all’estero, ma anche l’opportunità per i migliori talenti di trascorrere tre giornate intensive di “creative empowerment” nella prestigiosa azienda, a contatto con la produzione, il museo aziendale (il secondo per numero di visite in Italia dopo il museo Ferrari), la proprietà e il management, respirando direttamente l’aria di una delle aziende italiane più conosciute al mondo.

Una sezione del contest è anche dedicata al packaging che contiene le preziose 4 scatolette che saranno rivisitate in questa occasione. Partner di questa ulteriore e importante opportunità è l’azienda Rubbettino Print, che fa parte del gruppo editoriale Rubbettino.

Leggi qui per maggiori dettagli: http://cosenza.talentgarden.org/amarelli-design-contest/

 

0

Per l’ottavo anno consecutivo torna Wine Day, l’evento dedicato al buon vino italiano, come di consueto nello splendido contesto di Villa Ecetra, un antico Casale del ‘700 immerso nel verde, a Patrica, in provincia di Frosinone. Appuntamento l’8 e il 9 maggio prossimi

img_1238

Wine Day, rassegna enologica nazionale, ideata nel 2009 da Federico Dini, vuole far conoscere e degustare vini buoni per godersi al meglio i “piaceri della vite”. Da sempre, infatti, Wine Day è sinonimo di degustazione: un lungo percorso di banchi d’assaggio aperto al consumatore finale, con vini di qualità, innanzitutto, ma anche distillati, birre artigianali, olio d’oliva e prodotti tipici, con referenze praticamente illimitate.

In quest’occasione, gli enoappassionati e i consumatori finali avranno anche la possibilità di conoscere e interagire con gli stessi produttori e premiare l’azienda migliore, tramite votazione anonima, attraverso l’app: Wine Day.

L’evento è un format ormai di collaudato successo che, quest’anno, si arricchisce anche di un’inedita seconda giornata, lunedì 9 maggio, riservata agli addetti ai lavori, durante la quale i produttori avranno la possibilità di presentarsi ad un’ampia platea di operatori professionali, sia attraverso convegni, seminari tecnici e degustazioni guidate sia con incontri riservati “one to one”, nei quali poter concludere affari in tranquillità.

Programma:

Domenica 8 maggio (ore 15:30 – 21:30): Wine Day “B2C”

Lunedì 9 maggio (ore 10:00 – 18:00): Wine Day “B2B”, riservato ad operatori settore Horeca.

Iscrizioni espositori:

Fino al 27 aprile, le aziende vinicole di tutta Italia potranno iscriversi come espositori.

Per Info e le modalità di partecipazione visita il sito ufficiale della rassegna: http://www.wineday.it/

Antea Srl – Frosinone

349/0750182 (Federico)

Villa Ecetra – S.S. 156 dei Monti Lepini, Km 8,700 03010 Patrica, Frosinone

 

0

Vaporizzatori, tonici e spray lenitivi rinfrescanti, ecco cosa scegliere tra le acque profumate per il viso e per il corpo…

 

 

L’acqua, non solo da bere, ma anche da spruzzare delicatamente sulla pelle del viso e del corpo, come rito quotidiano ed elisir di freschezza.

Dopo una doccia mattutina energizzante o la sera prima di andare a letto qualche vaporizzazione del Tranquillity Calm Body Mist – acqua profumata corpo lascerà la pelle gradevolmente profumata diffondendo note avvolgenti di benessere.

Dal profumo più dolce e coccoloso e dal pack comodo e facile da portare in borsa dopo l’allenamento in palestra il Perlier White Almond Body Water Spray, note di mandorla bianca per un’acqua delicata ideale per pelli secche.

Profumazioni lievi, spesso prive di alcol, che emanano note leggere e piacevoli, sono l’ideale per rinfrescare e lenire la pelle, donare una diffusa sensazione di benessere sfruttando i principi dell’aromaterapia, con proprietà soprattutto calmanti, come il bestseller di Collistar Profumo di Armonia, acqua aromatica per il corpo con olii essenziali ed estratti di mandorla, riequilibrante e addolcente, che diffonde serenità e armonia come appunto descrive nel nome

Meravigliose anche tutte le altre profumazioni della linea Perlier Body Water, dal Tiare alla Lavanda, dalla Fresia al Miele o alla Peonia, tante sono le combinazioni floreali e agrumate per profumarci ed idratarci contemporaneamente.

Le acque spray sono anche una alternativa perfetta al profumo per le stagioni più calde e, a seconda degli ingredienti, svolgono un’azione energizzante, rilassante o rinfrescante.

Profumazioni lievi, spesso prive di alcol, che emanano note leggere e piacevoli, sono l’ideale per rinfrescare e lenire la pelle, donare una diffusa sensazione di benessere sfruttando i principi dell’aromaterapia, con proprietà soprattutto calmanti, come il bestseller di Collistar Profumo di Armonia, acqua aromatica per il corpo con olii essenziali ed estratti di mandorla, riequilibrante e addolcente, che diffonde serenità e armonia come appunto descrive nel nome.

Per il viso i migliori brumisateur rimangano incontrastati l’Evian Brumisateur water facial spray e lo Spray Acqua Termale Avène.

L’Evian Brumisateur contribuisce alla corretta idratazione dello strato superficiale dell’epidermide aiutando la pelle a resistere alle intemperie e allo stress di tutti i giorni, aiuta a fissare il trucco e offre freschezza e purezza direttamente dalle Alpi francesi, con una composizione minerale equilibrata ed un pH neutro adatto a tutti i tipi di pelle.

Lo spray termale Avène, vera acqua miracolosa del benessere, per le sue virtù termali è l’ideale prodotto per pelli sensibili, ultrasensibili ed arrosate o allergiche.

Questo spray è particolarmente adatto per dare sollievo dopo lo strucco, l’esposizione al sole, la rasatura, lo sport, la depilazione, l’attività fisica ed in generale è lo spray più indicato per tutte le volte che si ha necessità di rinfrescarsi.

Ultima nota, un prodotto vagamente retrò ma delizioso, fresco, senza tempo, immancabile nella mia toilette quotidiana, perfetto la sera o anche la mattina al primo risveglio: l’Acqua distillata alle Rose di Roberts, il tonico per eccellenza.

0

Ecco il programma degli spettacoli di aprile 2016 della compagnia Il Teatro nel Baule, come sempre fantastici spettacoli per grandi e piccini dai 3 ai 103 anni…

il-teatro-nel-baule

Anche per questa primavera la compagnia teatrale Il Teatro nel Baule organizza una serie di spettacoli ed eventi da non perdere. Di seguito la locandina e il programma degli spettacoli previsti per aprile 2016:

ilteatronelbaule

Ricordiamo che Il Teatro nel Baule produce e promuove spettacoli per tutte le età. Il pubblico rappresenta il punto focale tra gli attori e lo spettacolo, senza questo non è possibile la comunicazione. Lo scopo della compagnia è proprio quello di rendere gli spettacoli un momento di “scambio”, un’esperienza che diventa necessaria. Far sì che il teatro sia un luogo aperto al confronto e a tutte le forme espressive; uno spazio libero dove le emozioni vengono vissute totalmente.

Per maggiori informazioni il sito web ufficiale QUI

0

“I due volti della sanità”, presentato da Cittadinanzattiva e Tribunale per i diritti del malato, ha individuato più di 100 situazioni di spreco nella sanità pubblica…

 

Cittadinanzattiva e Tribunale per i diritti del malato hanno presentato un rapporto dal titolo emblematico “I due volti della sanità”, tra sprechi e buone pratiche, la road map per la sostenibilità vista dai cittadini. Presi in esame 104 situazioni di spreco individuate da cittadini e operatori sanitari, che a giugno 2015 risultavano irrisolte.

La conseguenza è che ad esser violati, secondo i cittadini, sono il diritto al rispetto degli standard di qualità(14,7%), il diritto al rispetto del tempo(14%) e alla sicurezza delle cure(11,6%)

Si va dagli otto ecografi acquistati per un ospedale in cui i medici in grado di utilizzarli sono solo tre alle ambulanze dotate di innovativi dispositivi di telemedicina ma mal funzionanti. Reparti nuovi e mai aperti o sottoutilizzati per mancanza di personale. Uno spaccato che dimostra come dalla Sicilia alla Campania, senza escludere anche regioni del nord come il Piemonte, sono oltre 100 i casi eclatanti di sprechi in sanità rilevati dal rapporto.

La conseguenza è che ad esser violati, secondo i cittadini, sono il diritto al rispetto degli standard di qualità(14,7%), il diritto al rispetto del tempo(14%) e alla sicurezza delle cure(11,6%).

Se questi sono i risultati, la ricetta della Spending Review non funziona. La Raod map di Cittadinanazattiva parte dall’aggredire in modo selettivo gli sprechi e rilanciare una vera programmazione sanitaria.

0

Un eccesso di pulizia dei bambini, soprattutto quelli che abitano in città, può indebolire le difese immunitarie e provocare allergie…

 

Nella prevenzione delle allergie alimentari alcuni punti fermi sono ormai assodati. Vale lo stesso per le allergie respiratorie. Secondo le stime, i pazienti con rinite allergica sono il 25-30% della popolazione, ma le proiezioni ipotizzano un 2020 in cui la metà dei bambini e degli adolescenti dovrà fare i conti con un’allergia respiratoria.

Il professore Gennaro D’Amato, pneumologo del Cardarelli di Napoli, ha aggiunto che quando l’allergia c’è, per evitare la crisi si può solo evitare l’incontro con i pollini. Quindi non uscire nelle ore più calde della giornata, provare a respirare con il naso e consultare i bollettini pollinici. Anche in caso di temporali e bombe d’acqua visto che i pollini si gonfiano e poi si rompono penetrando così in profondità nelle vie aeree tanto da scatenare asma anche in chi normalmente non ne soffre

Per invertire la rotta dovremmo mettere in atto tutte le strategie di prevenzione possibile, fin da prima della nascita. Ormai, come ha spiegato il professor Giorgio Walter Canonica, presidente della Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica, sulle pagine del Corriere della Sera, è sicuro infatti che se la mamma fuma durante la gravidanza il rischio di allergie dei figli aumenta.

Anche l’inquinamento urbano favorisce l’ipersensibilità: si è visto per esempio che le particelle che derivano dai motori diesel aumentano la produzione di immunoglobuline. Ed è ormai dimostrato il paradosso della città, ovvero il fatto che le pollinosi siano più diffuse nei centri urbani che in campagna, dove l’esposizione alle piante è maggiore.

Colpa dello smog e dell’eccesso di pulizia dei bimbi metropolitani: non incontrare germi contro cui ci si deve difendere fa deragliare il sistema immunitario, che si attiva solo contro sostanze innocue come i pollini. Il consiglio? Far giocare i bambini piccoli con la terra, al parco, senza paura che si sporchino. E magari sfruttare tutte le occasioni per respirare aria buona in campagna, al mare o in montagna.

Più controverso l’effetto degli animali domestici sul rischio di allergie: le ricerche hanno dato risultati contrastanti ed è difficile, a oggi, essere certi che un gatto o un cane, con cui convive fin dalla nascita o quasi, sia protettivo o, al contrario, non crei piuttosto i presupposti per allergie future.

Il professore Gennaro D’Amato, pneumologo del Cardarelli di Napoli, ha aggiunto che quando l’allergia c’è, per evitare la crisi si può solo evitare l’incontro con i pollini. Quindi non uscire nelle ore più calde della giornata, provare a respirare con il naso e consultare i bollettini pollinici. Anche in caso di temporali e bombe d’acqua visto che i pollini si gonfiano e poi si rompono penetrando così in profondità nelle vie aeree tanto da scatenare asma anche in chi normalmente non ne soffre.

0

Il contest per designer Emerging Talent Award prende il via il 13 aprile 2016, attraverso un evento dedicato ai giovani talenti creativi che potranno avverare il sogno di veder realizzato il proprio progetto

contest-designer-emergin-talent-award

Ogni anno MADE, l’e-store più cool del momento organizza un contest per designer al fine di scegliere un progetto da trasformare in realtà.

Mercoledì 13 aprile, le porte del temporary showroom milanese di Made.com saranno aperte, per accogliere i talenti emergenti. Questi ultimi avranno la possibilità di incontrare il team creativo dell’e-store e presentare un proprio progetto in vista del lancio ufficiale dell’Emerging Talent Award, il contest internazionale giunto alla quarta edizione, che mira a scovare i talenti nascosti del design, per mettere poi in produzione e in vendita il progetto vincitore.

L’Emerging Talent Award ha come obiettivo la ricerca dei talenti nascosti del design. Ecco come funziona:

  • I designer emergenti possono creare un proprio profilo e caricare il progetto sulla piattaforma dedicata www.made.com/talentlab (on line dal 13 aprile).
  • Ogni designer può caricare più progetti, ma sempre uno alla volta e in pezzi singoli, non collezioni. I progetti possono essere caricati fino al 30 giugno e per il pubblico sarà possibile fare like.
  • Fra tutti i progetti caricati, ne vengono selezionati dapprima 50 dal team di Made.com e successivamente una short list di 10 pezzi dai giudici dell’Emerging Talent Award, che viene poi messa ai voti del pubblico: l’avvio delle votazioni on line sarà annunciato sulla piattaforma stessa.

Il progetto vincitore, quello che riceverà più voti, verrà ufficializzato a Londra in occasione del London Design Festival di settembre ed entrerà in produzione e in vendita sul sito di Made.com l’anno successivo.

Made.com, con Emerging Talent Award e Made Talent Lab, rafforza ulteriormente la propria mission: quella di eliminare ogni intermediario fra i giovani designer e l’azienda, con l’idea che l’innovazione e il futuro si costruiscono nello scambio e nel confronto diretto.

L’appuntamento è mercoledì 13 aprile 2016 dalle 11 alle 21, presso:

Made.com: SPIN Spazio_Innovazione in Via Cerva 25, Milano

Per maggiori informazioni sul contest per designer La Pagina Facebook Ufficiale