Archivio mensilemaggio 2015

0

 A giugno nelle sale campane, in diretta mondiale, il capolavoro della lirica con un altro importante allestimento curato dallo straordinario teatro londinese. A luglio Guglielmo Tell

 Il Royal Opera House ritorna al cinema

Ritornano gli appuntamenti in diretta da Londra nei cinema italiani, con un altro allestimento imperdibile per gli appassionati di opera: Il film de La Bohème del Royal Opera House.

L’opera più popolare ritorna con uno degli allestimenti più amati della Royal Opera House, regolarmente riproposta sin dal debutto nel 1974, un autentico capolavoro del realismo, con la regia di John Copley e le scenografie di Julia Trevelyan Oman che ricreano le atmosfere della Parigi dell’Ottocento. 

Tutti gli allestimenti sono andati in onda in diretta in oltre quaranta Paesi del mondo con più di mille cinema coinvolti

Le più grandi stelle dell’opera ritornano per dare il loro ultimo saluto a questo incredibile allestimento, Anna Netrebko nel ruolo di Mimì, e Joseph Calleja, in quello dell’amante Rodolfo.

Il direttore d’orchestra israeliano Dan Ettinger dirige le melodie di Puccini, in uno spettacolo che promette di fare la storia della Royal Opera House. Imperdibile.

La ricca stagione tra il 2014 e il 2015 ha già previsto undici rappresentazioni live e due titoli registrati (Romeo e Giulietta il 14 febbraio e Tosca il 15 aprile), I due Foscari (27 ottobre), L’elisir d’amore (26 novembre), Alice nel paese delle meraviglie (16 dicembre), Andrea Chénier (29 gennaio), L’olandese volante (24 febbraio), Il lago dei cigni (17 marzo), Ascesa e caduta della città di Mahagonny (1 aprile), La fille mal gardée (5 maggio) e i prossimi e ultimi appuntamenti saranno La Bohème (10 giugno) e Guglielmo Tell (5 luglio).

Tutti gli allestimenti sono andati in onda in diretta in oltre quaranta Paesi del mondo con più di mille cinema coinvolti.

La Bohème – Royal Opera House

Regia: John Copley
Cast: Anna Netrebko, Lucas Meachem, Joseph Calleja
Durata: 170

Mercoledì 10 giugno 2015

The Space Cinema Napoli

Viale Giochi del Mediterraneo 36 (Napoli)

The Space Cinema Vulcano buono

C/o il centro commerciale Vulcano Buono Via Boscofangone (Nola)

Martos Metropolitan

Via Chiaia 149 (Napoli)

0

Costumi neomamme: in origine, la scelta ricadeva su di un rigoroso modello intero, rinforzato, nero, che non lasciava molto spazio alla fantasia e all’immaginazione della donna, incinta ma pur sempre donna. Oggi le offerte sono tante e alla moda

costumi neomamme

Sotto il profilo pratico, il costume intero resta sempre la scelta più comoda perché sostiene il pancione e la schiena, anche se è possibile utilizzarlo davvero per poco e, inoltre, impiega più tempo ad asciugarsi lasciando la pancia bagnata a lungo. Tra i costumi neomamme, più pratico, sotto questo punto di vista, è il bikini con i laccetti laterali, modulabile in base al cambiamento di peso, ma che necessariamente deve presentare un pezzo di sopra con le coppe per sostenere il seno, cosa che il tradizionale triangolino non farebbe, considerando anche il fatto che per proteggersi dal sole andrebbe indossato sempre un copricostume.

Sicuramente, la scelta che mette d’accordo tutti è quella del trikini costituito da uno slip, presente in più varianti e modelli, e da una sorta di canottiera con reggiseno integrato, in modo da poter avere insieme i vantaggi del costume intero e del bikini.

costumi neomamme

Per quanto riguarda le linee di costumi neomamme, tendenzialmente si opta per quelle più economiche, dato che i capi non saranno più utilizzati in seguito, e per quelle che danno la scelta di abbinare pezzo di sotto e di sopra di taglie e modelli differenti, come Yamamay, Calzedonia, Bonprix. Tra i marchi che, invece, sono specializzati in costumi prémaman troviamo Prénatal, Faire Dodo, Anita e Sweet Mommy che quest’anno presentano linee dai colori fluo, stampe floreali, righe e soprattutto culotte a vita alta.

www.prenatal.it

www.anita.com

www.sweetmommy.eu

en.emoi-emoi.com/designer-faire-dodo.html

0

L’evento, che ha coinvolto numerose scuole, si è tenuto a Sorrento. Una giuria di esperti ha valutato i lavori degli studenti, che hanno realizzato piatti suggeriti da comunità di italiani all’estero. Per i vincitori uno stage di tre mesi in un noto ristorante di Napoli

capitan cooking

È l’istituto Alberghiero “F. de Gennaro” di Vico Equense, in provincia di Napoli, ad aggiudicarsi la prima edizione di “Capitan Cooking”, il concorso internazionale interscolastico delle scuole professionali per l’enogastronomia.

L’evento si è svolto a Sorrento davanti ad una giuria di esperti, che ha valutato il lavoro degli alunni dei diversi istituti scolastici partecipanti. Gli allievi si sono misurati su un piatto da loro scelto basandosi sulle ricette provenienti da comunità di italiani all’estero.

Il primo posto è andato agli studenti dell’Alberghiero di Vico Equense, con la preparazione di una pastiera realizzata dal gruppo di lavoro costituito dallo chef e docente di Enogastronomia, Tommaso De Rosa e dai giovani Simona Federico (capitano del team), Raffaele Di Donna, Luigi Pio Inserra, Ciro Pirone, Rino Arrazzo, Stanislao Stellino e Antonio Tortora.

La giuria, molto qualificata, era composta dal presidente Paolo Gramaglia, guida Michelin 2015, e dagli altri chef, Alfonso Caputo, Raffaele Vitale, Renato Contillo e Luigi Cippitelli. 

«Vogliamo – affermano i promotori – dare ai ragazzi la possibilità di entrare in contatto con importanti e affermate realtà della Campania, nell’ottica di una mobilità internazionale»

Lo scopo del concorso è quello di collegare “amici lontani” con i giovani che in Italia vogliono costruirsi una professione.

«I nostri emigranti – dice Salvo Iavarone che con Asmef (Associazione Mezzogiorno e futuro) ha promosso l’iniziativa – si sono espressi nei vari Paesi del mondo e hanno indicato le ricette che particolarmente portano nel cuore. Gli allievi degli istituti alberghieri, a loro volta, si sono cimentati nella cucina».

In particolare, sono state elaborate o rivisitate le ricette tradizionali, utilizzando prodotti tipici del territorio nel segno della forte identità regionale.

Obiettivo del concorso “Capitan Cooking” è anche quello di realizzare un’opportunità di inserimento nel mondo del lavoro per gli allievi degli istituti scolastici.

In palio, in questa prima edizione, c’era uno stage di tre mesi in un importante ristorante della provincia di Napoli. «Vogliamo – affermano i promotori – dare ai ragazzi la possibilità di entrare in contatto con importanti e affermate realtà della Campania, nell’ottica di una mobilità internazionale».

0

Una selezione pubblica per un istruttore direttivo amministrativo-contabile. Richiesta laurea specialistica o magistrale in Economia e Commercio o Giurisprudenza. Le domande vanno presentate entro l’8 giugno 2015

 concorso comune san giuseppe

Il Comune di San Giuseppe Vesuviano, nel Napoletano, seleziona, attraverso un concorso pubblico,  un istruttore direttivo amministrativo-contabile. La graduatoria finale sarà utilizzata dall’ente locale anche per ulteriori posti, di pari categoria e profilo professionale, che dovessero rendersi vacanti o per assunzioni di personale a tempo determinato, sia part-time sia full-time.

Per partecipare alla selezione è richiesto di:

– possedere il diploma di laurea specialistica o magistrale (nuovo ordinamento) o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Economia e Commercio, Giurisprudenza o titolo equipollente;

– avere l’idoneità psico-fisica allo svolgimento delle mansioni relative al posto, in particolare non essere privi della vista, in quanto condizione incompatibile con lo svolgimento delle mansioni previste

– non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;

– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica amministrazione; 

I candidati saranno selezionati in base a tre prove d’esame, articolate in due prove scritte d una orale

– non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;

– non avere riportato condanne penali che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica amministrazione;

– essere in regola con gli obblighi di leva, solo per i candidati di sesso maschile che ne fossero soggetti.

I candidati saranno selezionati in base a tre prove d’esame, articolate in due prove scritte d una orale.

Le domanda di partecipazione dovranno essere presentate entro l’8 giugno 2015 con una modalità tra le seguenti: spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Responsabile del Servizio Risorse Umane e Trattamento economico del Comune, all’indirizzo: Piazza E. D’Aosta n.1, San Giuseppe Vesuviano (Na); presentazione diretta allo Sportello dell’Ufficio di Protocollo, sito all’indirizzo suddetto nel normale orario di Ufficio; spedizione a mezzo posta elettronica all’indirizzo PEC protocollocomunesangiuseppevesuviano@postecert.it.

0

Una promozione da cogliere al volo per rilassarsi e sfuggire allo stress quotidiano. Un’opzione completa, arricchita dall’assaggio di tisane e frutta fresca al costo di 150 euro

pausilya

Questa opzione, consente 5 accessi, di 2 ore ciascuno, comprendenti:

  • vasche idromassaggio
  • pozzo romano
  • sauna e bagno turco
  • docce energizzanti ed emozionali
  • sala relax con tisaneria e frutta fresca.

A disposizione degli ospiti il kit di cortesia comprendente: accappatoio, telo e ciabattine.

Costo: euro 150,00

Regolamento:

  • La card ha validità un anno dalla data di emissione;
  • La card è nominativa ed utilizzabile dal titolare per 5 accessi singoli;
  • La prenotazione telefonica è da ritenersi obbligatoria;

Per informazioni: 081/5753578, info@pausilya.it

Pausilya, via Posillipo 19, Napoli

0

Percorso Pure di coppia bioenergetico nella prestigiosa luxury Spa 5 stelle LiteLife all’interno del Grand Hotel Parker’s, dal prezzo davvero conveniente di 70,00 euro.

Offerta percorso di coppia alla LiteLife spa

Il percorso di coppia bioenergetico in area riservata comprende:

  • Kit di accoglienza, mini piscina idromassaggio Jacuzzi, sauna finlandese
  • Bagno turco con diffusore di essenze e cielo stellato per cromoterapia
  • Momento relax per la degustazione di tisane e infusi drenanti accompagnati da  frutta fresca e biscotti
  • Trattamento esfoliante e rigenerante scrub

    Durata: 1h

 

Per informazioni e prenotazioni:

 

LiteLife – Grand Hotel Parker’s

C.so Vittorio Emanuele 135, 80121 Napoli

Tel. (+39) 081.664929

0

Lo stile della Costiera non lascia nulla al caso: dai variegati bikini super sexy a quelli più classici sino ad arrivare ad accessori, cafcani e sandali rigorosamente hand made

 

La Campania e la moda hanno uno stretto legame. Se Milano è la capitale del prêt à porter e Roma dell’Alta Moda, Napoli e la capitale dello stile understatement, cioè di uno stile che dura negli anni e rappresenta un archetipo del costume.

Tipici esempi di understatement sono la sartorialità nella moda uomo e la moda mare donna, che vede in Positano e Capri i due luoghi d’elezione. Lo stile Positano esplode negli anni ’50 e ’60 con la cultura dei tessuti, che riprendono i temi tipici del barocco. 

Un barocco rivisitato, solare, ricco naturalmente di colori e ornamenti tipici, che riprendono le sensazioni che solo il mare riesce a regalare

Un barocco rivisitato, solare, ricco naturalmente di colori e ornamenti tipici, che riprendono le sensazioni che solo il mare riesce a regalare. Fiori preziosi e dalle mille sfumature, stelle marine, il turchese in tutte le sue declinazioni, lo charme made in Positano è unico e facilmente distinguibile.

Questa fantasia creativa, che in quest’area viene ripresa anche nell’artigianato della ceramica, è poi adattata ad innumerevoli capi dell’abbigliamento femminile. Foulards e pareo la fanno da padrone, pezzi spesso unici, di fattura artigianale che non possono mancare nel guardaroba di ogni lady che fa dell’eleganza un must.

La fantasia barocco chic è poi perfetta per i costumi da bagno, tra tutti il bikini, più casto e sobrio per le donne riservate ed estremamente sexy, quasi a divenire un tanga, quello per le giovani disinibite che vogliono sedurre.

Accanto al costume non può mancare  il caftano evoluzione delle tuniche nord africane, un capo che conferisce eleganza ma che è comodo da indossare e aiuta a mantenere il corpo fresco anche nelle calde giornate di agosto.

Accessorio principe per un perfetto look Positano il cappello di paglia intrecciata dai colori sgargianti che nello stesso tempo ripara dal sole e conferisce un immagine stile dolce vita.

Il look è completato dai sandali infradito, rigorosamente fatti a mano da maestri artigiani di Positano e zone limitrofe, che hanno i colori del mare, del sole, della terra e sono sinonimo di libertà e di relax. 

Vagare per le stradine di questa perla del Mediterraneo, vestite in rigoroso look Positano fa sentire le donne star per un giorno, come se divenissero protagoniste di un summer movie holliwoodiano

I più semplici sono formati da una suola strutturata con lacci di cuoio, che abbracciano il piede oppure sono i classici infradito, i più sofisticati hanno invece decorazioni in strass, swarowski, merletto,  pietre dure colorate, spesso i turchesi, creazioni gioiello in metallo o in bronzo.

Vagare per le stradine di questa perla del Mediterraneo, vestite in rigoroso look Positano fa sentire le donne star per un giorno, come se divenissero protagoniste di un summer movie holliwoodiano.

0

Degustazioni dei prodotti offerti per l’occasione dalle produttrici presenti, socie dell’Associazione nazionale, accompagnati dall’assaggio delle mozzarelle del Consorzio campano dop e i taralli del tarallificio napoletano Leopoldo Infante

 

L’atrio di Palazzo Zevallos di Stigliano, in via Toledo, nell’antica sede della Banca Commerciale Italiana a Napoli, ha accolto Le Donne del Vino della Campania, in una serata declinata al femminile, durante lo scorso Wine&Thecity.

In quell’occasione Maria Ida Avallone, la delegata campana dell’Associazione nazionale – che annovera associate in tutte le regioni italiane, purché siano donne legate alla professione del vino e dell’enogastronomia – ha presentato al folto numero di visitatori e di appassionati una degustazione dei vini offerti dalle produttrici presenti, socie del sodalizio (delle aziende Cantine Astroni, I Favati, Masseria Felicia, Scala, Sorrentino, Terredora, Terre del Principe, Tenuta Cavalier Pepe, Quintodecimo, Villa Matilde), e serviti insieme dalle socie produttrici e sommelier. 

Omaggio all’Associazione, l’opera su tela di Anna Ciotola, socia sommelier, dedicata a “Sorsi di Lune”, l’evento annuale che festeggia in rosa il mondo del vino, previsto quest’anno il 22 giugno presso il Circolo Canottieri Napoli e inserito nel circuito di Napoli per Expo 2015

Ad accompagnare l’assaggio le mozzarelle del Consorzio campano dop e i taralli del tarallificio napoletano Leopoldo Infante. L’atmosfera si è riscaldata con la musica jazz del Dap Duo Gianni D’Argenzio e Lello Petrarca e, per l’occasione, lo scalone d’onore e le sale del Museo al primo piano del Palazzo sono rimaste aperte per visitare la ricca collezione di dipinti e sculture.

Omaggio all’Associazione, l’opera su tela di Anna Ciotola, socia sommelier, dedicata a “Sorsi di Lune”, l’evento annuale che festeggia in rosa il mondo del vino, previsto quest’anno il 22 giugno presso il Circolo Canottieri Napoli e inserito nel circuito di Napoli per Expo 2015.

0

Il celebre attore può essere condannato, pagando anche una multa di 340mila euro, per non avere dichiarato, al suo ingresso in Australia, i due cani Yorkshire Terrier. Una disavventura da non credere per il divo americano

JOHNNYDEPP_02

 

Spesso può accadere che, pur se non scritta, una sorta di legge del contrappasso esista davvero. Così come ha potuto sperimentare anche Johnny Depp, interprete sempre all’altezza di ruoli dinamici in pellicole altamente avventurose, che non riusciva a credere alla disavventura che gli è capitata di recente.

La vicenda che stiamo per raccontarvi sembra, infatti, far parte del set di uno dei suoi tanti film di successo, anche se si tratta, purtroppo per lui, della pura e semplice realtà.

La vicenda è stata scoperta quando Depp e sua moglie Amber Heard hanno portato i loro due cani da un tosatore e quest’ultimo ha pubblicato una foto su Facebook

Il celebre attore americano rischia addirittura di essere condannato a 10 anni di carcere e a oltre 340mila euro di multa per non avere dichiarato, al suo ingresso in Australia, i suoi due cani Yorkshire Terrier.

Sanzioni rigide per un Paese che richiede un permesso speciale quando, come in questo caso, si decide di trasportare i cani su un jet privato. La vicenda è stata scoperta quando Depp e sua moglie Amber Heard hanno portato i loro due cani da un tosatore e quest’ultimo ha pubblicato una foto su Facebook, un’immagine dell’attore con in braccio i due animali, e rilasciato un commento nel quale svelava anche di chi fossero quei meravigliosi cani.

La vicenda ha attirato le attenzioni del governo di Canberra, che ha avviato delle indagini a riguardo e ha deciso di prendere dei provvedimenti. Ora sarà davvero complicato per il bello e tenebroso pirata scampare a quella che non è un’avventura da film, ma una scena di vita reale.

0

Torna l’estate e tornano i divertenti accessori da indossare con allegria e stile, meglio ancora se sovrapposti con l’orologio sulle braccia di donne di ogni età

 

Questa primavera-estate preparatevi a sbizzarrirvi, la parola d’ordine infatti è bangles: braccialetti suonanti, colorati, gold, luccicanti o di stoffa per tutti i gusti. 

Colorati o in tessuto per le più giovani, preziosi in oro e argento per outfit più glam, da abbinare ogni giorno diversi per un look sempre ricercato, sbarazzino e di tendenza

Colorati o in tessuto per le più giovani, preziosi in oro e argento per outfit più glam, da abbinare ogni giorno diversi per un look sempre ricercato, sbarazzino e di tendenza.

In particolare da indossare sovrapposti, con l’orologio, gold o con elementi colorati a contrasto e catene, l’importante è che siano tanti… anzi tantissimi!